Tag

, , , , , , , , ,

Mortacci  (Italia – 1989) di Sergio Citti                                                        Interpreti: Vittorio Gassman, Carol Alt, Malcom McDowell, Galeazzo Benti, Mariangela Melato, Sergio Rubini, Nino Frassica, Andy Luotto, Aldo Giuffrè, Alvaro Vitali

citti

Il cinema surreale  di Sergio Citti è stato chiaramente influenzato, seppur a livello inconscio, dal sodalizio artistico che a lungo legò lo sceneggiatore e regista romano a Pier Paolo Pasolini. Lo dimostrano le opere giovanili, come quell’Ostia girato insieme al fratello Franco e scritto proprio con Pasolini, moderna rielaborazione della vicenda di Caino e Abele ambientata,appunto, in una Ostia semideserta, caratterizzata da una paesaggio lunare e a tratti quasi onirico; e lo è senza dubbio Mortacci, amara commedia su un gruppo di anime sospese che vagano nel cimitero in cui i loro corpi sono seppelliti.

Un cast eterogeneo ma splendidamente assemblato (il giovane Sergio Rubini, un insospettabile Malcom McDowell, ma anche Mariangela Melato, Aldo Giuffrè e Vittorio Gassman) dà vita ad un film corale bellissimo, intriso di una poesia e di un significato che rimandano non solo a chiare tematiche foscoliane (la morte, il ricordo di coloro che non ci sono più), ma anche ad un’amara  descrizione della viltà dei comportamenti umani: dalla “società civile” che accetta di mandare a morte il suo eroe pur di, paradossalmente, serbarne intatto il ricordo e la memoria; al custode del cimitero che non esita a derubare i cadaveri delle loro gioie, o al figlio che accetta di seppellire uno sconosciuto al posto di suo padre pur di guadagnare un bel gruzzolo. Una sorta di folle messaggio che Citti sembra lanciare allo spettatore: e cioè che il mondo dei morti, delle anime sospese ma sempre sorridenti (forse perché sanno che, presto o tardi, il loro ricordo scomparirà e saranno quindi liberi di compiere il loro ultimo viaggio) sia quasi da preferirsi  quello sciatto e squallido di noi vivi.