Tag

, , , , , , , ,

I Tenenbaum (USA – 2001) di Wes Anderson                                        Interpreti: Gene Hackman, Anjelica Huston, Ben Stiller, Gwineth Paltrow, Luke Wilson, Owen Wilson, Bill Murray, Danny Glover

royal-tenenbaums I Tenenbaum è un film dal duplice volto; che rispecchia quello, duplice allo stesso modo, del suo autore Wes Anderson.

Anderson è infatti un cineasta attento ai dettagli e alla messa in scena, e il suo stile di regia spesso sfiora, proprio per questo, il manierismo e l’autocompiacimento; a volte, addirittura la freddezza tipica del “tecnico”.  Eppure nei suoi film (penso, oltre a I Tenenbaum, anche al successivo Le avventure acquatiche di Steve Zissou) si respira un’atmosfera malinconica, amara, che fa a pugni con lo stereotipo del regista senza cuore, attento più alla forma che alla sostanza, di cui parlavo prima. Perché Anderson è si un regista cinico e freddo nel descrivere i suoi personaggi e il mondo che li circonda; ma è anche capace di amarli profondamente.  Si prenda il personaggio di Royal (uno splendido Gene Hackman): Anderson non prova alcuna simpatia per lui, non ha pietà per i suoi difetti e le sue colpe: eppure nel dolcissimo finale del film gli regala una sorta di redenzione ultima, che quasi lo riabilita agli occhi dello spettatore. E lo stesso vale per gli altri personaggi principali del film: tre fratelli, ex bambini prodigio, trasformatisi in adulti insicuri e pieni di debolezze (Margot si droga e tradisce il marito, Chas ossessiona i figli con le sue manie e le sue nevrosi, Richie rifiuta qualsiasi contatto umano) ma, nonostante questo, tutti dotati di un’umanità toccante e malinconica.

Accanto a temi che ricorrono spesso nella sua filmografia (il rapporto con i propri padri, la relazione con la morte, il perdono e il tradimento), Anderson compone, con scelte stilistiche ai limiti del surrealismo (si pensi anche solo all’uso dei colori) l’affresco toccante di una famiglia piena di pregi e di difetti, talmente assurda ed impossibile da sembrare reale: I Tenenbaum è un film girato in maniera splendida, allo stesso tempo malinconico, toccante e tagliente, ma soprattutto “sincero”.

Annunci